Novità per le attività di estetica, tatuaggio, piercing, ricostruzione unghie

settembre 4th, 2008 di Luca Pacini Lascia un commento »

Il DPGR 44/R/08 la Regione Toscana ha apportato alcune importanti modifiche al proprio precedente regolamento sulla disciplina dell’attività di estetica, tatuaggio e piercing della Legge della Regione Toscana 28/2004.

Adeguamento dei locali

1) Tutti i locali in cui si esercita l’attività di estetica devono essere adeguati alle disposizioni del regolamento regionale entro 60 mesi dall’entrata in vigore delle modifiche al regolamento stesso. Il termine è quindi fissato per il 25.10.2013.

2) I locali delle attività di estetica devono, invece, essere immediatamente adeguati alle disposizioni regionali in caso di:
a. ristrutturazioni;
b. cessione totale dell’attività per atto tra vivi (e quindi in tutti i casi di subentro per atto fra vivi, escluso il solo caso di successione).

3) Fermo restando l’immediata entrata in vigore delle disposizioni igieniche relative alla sterilizzazione delle attrezzature e al “mono-uso”, tutti i locali delle attività di tatuaggio e piercing dovevano essere adeguati alle specifiche disposizioni regionali, entro i 180 giorni dall’entrata in vigore del regolamento regionale, cioè entro il 09.04.2008.
I tempi concessi dalla Regione sono ormai trascorsi, pertanto, tutte le attività non regolarizzate sono a rischio di chiusura.

Formazione professionale obbligatoria anche chi pratica tatuaggi e piercing

Tutti coloro che hanno regolarmente dichiarato di effettuare l’attività di tatuaggio e piercing, devono dimostrare l’iscrizione ad un percorso professionale specifico entro il 25.10.2008, e devono presentare un un attestato entro i successivi 4 anni, pena la chiusura dell’attività.
Il Comune di Prato sta facendo recapitare agli interessati specifiche comunicazioni per chiedere l’invio del certificato di iscrizione entro il 30.11.2008 presso lo Sportello unico impresa e commercio.

Sono riaperti i termini per presentare dichiarazione sostitutiva di atto notorio con cui si dichiara di svolgere l’attività di tatuaggio e piercing. La scadenza è il 07.10.2008.

Nuovi requisiti per l’attività di onicotecnica (ricostruzione unghie)

Importantissime novità anche nel campo dell’onicotecnica, che consiste nella preparazione dell’unghia e della pelle che la contorna con apposizione o realizzazione, mediante resine, gel o altre sostanze, di unghie finte.

Anche per questa attività da adesso sono necessari i requisiti professionali di estetista ed i requisiti igienico sanitari dei locali (anche nei casi di semplice apposizione di unghie finte, senza preparazione dell’unghia e della pelle che la contorna).
Ai sensi dell’art. 32 del DPGR 44/R/08, chi già esercita l’attività deve adeguarsi entro il 08.02.2011.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Advertisement

2 comments

  1. sondra scrive:

    trovo giusto per l onicotecnica avere una preparazione ed una qualifica maggiore rispetto alla preparazione data da un semplice corso di ricostruzione,ma non trovo giusto frequentare per tre anni una scuola di estetica dove mi preparano per depilazioni e pulizie del viso……e per la ricostruzione si dovra frequentare corsi a parte……

  2. stefania scrive:

    condivido assolutamente con sondra. E’ assurdo che per esercitare la professione onicotecnica chiedano di studiare 3 anni quando vengono offerti corsi di soli 4 giorni per imparare questo mestiere. Chi vuole cercare di ricrearsi una vita professionale nuova gli tagliano le gambe ancora prima di iniziare. che schifo!!!

Lascia un Commento