Siti amici

Se siete interessati ad uno scambio link mettete nel vostro sito un collegamento alla nostra Homepage Informazione fiscale e postare subito dopo nei commenti.
La verifica verrà fatta manualmente per cui potrà essere necessario attendere anche qualche giorno. Verrà data conferma via mail dell’inserimento del link.

Pec PostaElettronicaCertificata.eu

Blogorama

[Re]write di Giovanni Greco

Follerumba

BlogLavoro

Novità collegato finanziaria

Con un Decreto Legge entrato in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, avvenuta il 03.10.2006, sono state introdotte “Disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria”. Le disposizioni contenute nel Decreto potranno comunque subire modifiche nell’iter di conversione in legge.
Mancata emissione di scontrino/ricevuta fiscale.

E’ previsto che la sospensione dell’attività per un periodo da 15 giorni a 2 mesi può essere disposta in presenza di un’unica violazione, accertata definitivamente, dell’obbligo di emissione dello scontrino/ricevuta fiscale (in precedenza erano necessarie 3 distinte violazioni in tempi diversi nel corso di 5 anni).
Indeducibilità del terreno e fabbricati in leasing
Come già riferito in precedenti circolari, il DL n. 223/2006 (manovra Prodi) ha stabilito l’obbligo di calcolare le
quote di ammortamento dei fabbricati strumentali sul costo al netto del valore delle aree occupate dalla costruzione e di
quelle pertinenziali. Tale limitazione è ora estesa anche ai fini della deducibilità dei canoni di leasing dei predetti
fabbricati, con riferimento alla quota capitale così come desumibile dal piano di ammortamento fornito dalla società di
leasing. La norma è applicabile dal 2006, anche ai canoni di leasing relativi a contratti stipulati precedentemente. Per
l’individuazione della quota deducibile dovranno essere specificate le modalità applicative (modalità di redazione della
perizia, riferimento temporale della stessa, valore sul quale applicare le percentuali forfetarie di scorporo, ecc.) vigenti
per gli immobili di proprietà .
Imposta sostitutiva sulle plusvalenze immobiliari
È innalzata al 20% l’imposta sostitutiva introdotta dal 2006 (in misura pari al 12,50%) applicabile alle
plusvalenze realizzate da persone fisiche a seguito della cessione a titolo oneroso di un immobile acquistato/costruito
da non più di 5 anni o di un terreno edificabile.
Donazioni e successioni
È introdotta la tassazione delle donazioni e successioni con applicazione dell’imposta di registro e delle imposte
ipotecarie e catastali.
TRASFERIMENTI MORTIS CAUSA Innanzitutto viene ripristinata la dichiarazione di successione, ora
denominata “dichiarazione di trasferimento per causa di morte”, da presentare entro 12 mesi dall’apertura della
successione. L’imposizione dei trasferimenti per causa di morte è diversificata a seconda del grado di parentela
dell’erede con il de cuius e del tipo di bene oggetto della successione. In particolare si segnala che il coniuge e i parenti
in linea retta beneficiano, in relazione agli immobili:
· dell’esenzione dall’imposta di registro;
· dell’applicazione delle imposte ipotecarie e catastali in misura fissa (€ 168 x 2) se il valore dell’immobile non
supera € 250.000 (c.d. franchigia). Al superamento del predetto limite, tali imposte sono dovute nella misura
complessiva del 4%. Le predette misure impositive sono riconosciute solo con riferimento all’immobile che costituiva l’abitazione principale del de cuius; in mancanza di tale requisito, le imposte ipotecarie e catastali pari al 4% si applicano sull’intero valore dell’immobile.
TRASFERIMENTI A TITOLO GRATUITO Con riferimento al particolare caso di donazione di immobili al
coniuge e parenti in linea retta, è applicabile il regime impositivo sopra descritto, con l’unica differenza che l’ammontare della franchigia è fissato a € 180.000.
Credito d’imposta per acquisto di autoveicoli
Al fine di incentivare la sostituzione di autoveicoli immatricolati come “euro 0” e “euro 1”, è prevista, per i veicoli
acquistati e immatricolati dal 3.10.2006 ed entro il 31.12.2007:
– l’esenzione dal pagamento del bollo auto per le autovetture immatricolate come “euro 4” o “euro 5” per 2
annualità (3 annualità se si tratta di autoveicoli di cilindrata inferiore a 1.300 cc);
– l’erogazione di un contributo pari a € 1.000 per ogni autocarro di portata inferiore a 3,5 t, immatricolato come
“euro 4” o “euro 5”, acquistato in sostituzione di un veicolo analogo per categoria e portata, immatricolato come “euro 0”
o “euro 1”;
– l’erogazione di un contributo pari a € 1.500 per l’acquisto di autovetture omologate dal costruttore anche per alimentazione a metano.
Credito d’imposta “caro gasolio”
A fronte dell’aumento a € 416 per mille litri di prodotto dell’accisa sul gasolio usato come carburante è previsto il
rimborso del maggior onere a favore degli autotrasportatori. Ai fini del rimborso dovrà essere presentata apposita
dichiarazione all’Agenzia delle Dogane.
Nuovo regime di deducibilità dei veicoli aziendali
Sono state introdotte rilevanti modifiche al trattamento fiscale dei veicoli aziendali con effetto dal periodo
d’imposta in corso alla data di entrata in vigore del DL in esame, ossia, per la generalità dei soggetti, dal 2006.
E’ infatti possibile desumere la generalizzata indeducibilità dei costi (quote di ammortamento, canoni di
leasing, carburanti, assicurazioni, ecc.) relativi alle autovetture, ciclomotori e motocicli.
Sono previsti i seguenti casi di deducibilità limitata:
– nella misura dell’80% dei costi relativi ai veicoli utilizzati da agenti e rappresentanti di commercio, nel limite,
per il costo d’acquisto, di € 25.822,84 (fattispecie non modificata); – per i veicoli dati in uso promiscuo ai dipendenti per
la maggior parte del periodo d’imposta la deducibilità , in misura corrispondente all’importo che costituisce fringe benefit
in capo al dipendente (in precedenza era ammessa l’integrale deducibilità dei relativi costi); – è altresì ridotta dal 50% al
25% la deducibilità dei costi per i veicoli utilizzati dai professionisti, nel limite, per il costo d’acquisto, di € 18.075,99.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi